Milano

Se Giovanni D’Anzi cantava “Oh mia bela Madunina”, per sottolineare la lucentezza della sua città, il suggerimento non può essere che quello di iniziare a visitare Milano partendo dal suo cuore gotico: il Duomo. E’ da lì che si diramano le principali vie della città anche se, per scoprire le sue ricchezze nascoste, bisogna saper perdersi. Passeggiate per il vecchio quartiere bohèmien di Brera, dove potrete visitare l’Accademia, i negozi d’antiquariato e assaporare un cocktail nello storico Bar Giamaica.
La Milano capitale economica è anche la Milano del design e della moda: girovagate in Zona Tortona nei giorni del Fuorisalone, e recatevi nel quadrilatero della moda, tra Via Montenapoleone e Via della Spiga, per ammirare le vetrine delle Maison più rinomate. E, se volete concedervi un'alternativa passeggiata letteraria, raggiungete corso di Porta Ticinese per leggere le poesie che decorano muri e saracinesche. Bizzarra, modaiola, creativa o slow: a voi il compito di scegliere una delle sue molte anime.